Marchetti

Dopo anni in prima posizione sui motori di ricerca un nostro cliente ha visto i competitor scalare la SERP (cioè la classifica di Goolgle) e chi ha contattati per correre ai ripari

ingegneria-francavilla-marchetti

La sfida

Conquistare la prima posizione sui motori

Un detto che gira spesso tra gli esperti di SEO (cioè coloro che ottimizzano i siti per portarli in prima pagina su Google) è questo: “non c’è posto migliore della seconda pagina di Google per nascondere un cadavere”

Sebbene suoni grottesco è proprio così! E l’Ing. Mario Marchetti lo sa bene, infatti dopo anni in prima posizione tutto ad un tratto si è ritrovato in fondo alla pagina di Google… Ma cosa è successo?
ASSOLUTAMENTE NIENTE! È naturale che un sito poco aggiornato e non ottimizzato perda posizioni negli anni. Infatti, sebbene non si conoscano tutte le variabili che Google valuta per decidere il posizionamento del sito, sicuramente: freschezza di contenuti, tecnologia, pulizia del codice e velocità sono tra queste, motivo per cui bisogna sempre aggiornare il sito, sia aggiungendo contenuti sempre nuovi che stando al passo con la tecnologia che avanza 8questo anche per evitare attacchi hacker e spam!

Ed ecco alcune delle azioni messe in atto per riportare il sito dell’Ing Marchetti in prima posizione su Google in soli 30 giorni!

Ottimizzazione

La prima cosa su cui abbiamo lavorato è stata l’ottimizzazione delle pagine, sono state rese più leggere, veloci e usabili. Sono state riscritte pensando all’utente seguendo quelli che potevano essere gli intenti di ricerca… le famose keywords ormai sono cosa vecchia!

Oggi i motori di ricerca sono molto intelligenti e si impongono di restituire risultati di qualità ai propri utenti, per questo è importante strutturare il sito pensandolo per l’utente finale in modo che ogni pagina risponda ad una specifica domanda senza necessariamente ripetere la stessa parola all’infinito (come si faceva negli anni 90).

Blogging

L’attività di blogging (cioè scrittura di articoli in un blog interno al sito) è una condizione necessaria se ci si vuole posizionare sui motori. È impensabile sperare di posizionarsi con la home o con al pagina servizi o peggio ancora quella dei contatti.

Le pagine del blog aumenteranno di molto la possibilità di posizionarsi in tutte quelle ricerche informative che catturano l’attenzione di un pubblico molto ampio che non vi conosce…

Detto in parole povere: se cerco Ing. Mario Marchetti su Google è ovvio che esca per primo… ma cosa esce se cerchi “studio di ingegneria a Francavilla Fontana”?

Google My Business

Un altra condizione indispensabile per posizionare il sito di un’attività locale è configurare e integrare nella propria strategia di blogging anche una scheda “Google My Business” – che par intenderci è quella che esce con la mappa in cui trovi foto e recensioni – infatti su GMB potrai postare come avviene sui social, ma a differenza dei social i contenuti dei tuoi post su Google My business incideranno sul tuo posizionamento.

Ti chiederai: a che serve? Non solo, serve ma è fondamentale! Posizionarsi tra i primi tre risultati nella mappa grazie a una scheda ben ottimizzata e alle giuste recensioni aiuterà tantissimo anche il posizionamento del sito!

Così facendo abbiamo raggiunto nuovamente la prima pagina in soli 30 giorni!

ti piace questo articolo?

SCOPRI COSA POSSIAMO FARE PER TE!

richiedi

Consulenza Gratuita

Una videocall di 45 minuti nella quale scoprirai insieme a noi se il Fondo Imprese Creative fa per te e come potremmo sfruttarlo.

candidati

Invia la tua candidatura

3 info e il tuo CV:

candidati

Invia la tua candidatura

3 info e il tuo CV: