Come ottimizzare le schede prodotto del tuo ecommerce per la SEO

Vorresti che i prodotti del tuo e-commerce si posizionassero meglio sui motori di ricerca? Per te questa guida pratica e veloce, da utilizzare subito!

La struttura è molto semplice: per ogni aspetto di una scheda prodotto ottimizzata SEO troverai una regola da seguire e una spiegazione sui meccanismi tecnici alla base, e sui vantaggi che porterà al tuo e-commerce e al tuo business.

L’immagine

Le immagini sono fondamentali per rendere una scheda prodotto accattivante, ma come vanno impostate affinché siano belle, funzionali, accattivanti e anche ottimizzate per i motori di ricerca?

I parametri estetici per pubblicare una foto prodotto ideale per ecommerce sono semplici: foto nitide, luminose. È bene avere più di una foto, io solitamente preferisco inserire: una foto ambientata che mostra il prodotto in fase di utilizzo e diverse foto a fondo bianco in cui vengono mostrati i dettagli del prodotto.

Usare foto quadrate nell’e-commerce ha numerosi vantaggi:

  • consentirà un’impaginazione perfetta delle pagine di categoria
  • farà si che gli utenti da mobile abbiano foto, informazioni e pulsante d’acquisto in un’unica schermata
  • vi permetterà di utilizzare le stesse foto sui social
  • farà in modo che, condividendo la pagina “categoria” su Facebook, venga generato in automatico un carosello prodotti

I formati consigliati sono i formati ottimizzati per il web e quindi: *.jpg, *.png, *.gif

Ad eccezione di particolari esigenze (trasparenze e animazioni) il formato che preferisco è il *.jpg in quanto più leggero rispetto agli altri. Un altro consiglio che vi do è far si che la foto sia compressa a 72dpi (cioè i punti per pollice) di dimensioni inferiori a 150kb. Questi due criteri servono a far si che le immagini siano ottimizzate per gli schermi degli smartphone ma anche molto veloci nel caricamento. Se volete scoprire la dimensione delle immagini che state per caricare vi basterà cliccare con il tasto destro e selezionare “Proprietà”.

Ultimo, ma non per importanza, è il nome del file. Il nome dell’immagine, per essere ottimizzato per la SEO, deve contenere le seguenti informazioni: Nome del prodotto, Brand. Quindi a “DSC_1234.jpg” è preferibile “nome-del-prodotto-brand.jpg”. Specificare il contenuto dell’immagine per i motori di ricerca, migliorerà di molto il punteggio della vostra pagina. Di conseguenza le immagini del vostro e-commerce appariranno nei risultati delle ricerche per immagini.

Se il sistema lo permette (o se il vostro sito è un customizzato) è opportuno popolare il campo alt con una didascalia descrittiva della foto che comparirà in fase di preload dell’immagine.
In caso di più immagini le stesse potrebbero essere nominate indicando il tipo di dettaglio che mostrano:

  • nome-del-prodotto-brand.jpg
  • nome-del-prodotto-brand-fronte.jpg
  • nome-del-prodotto-brand-retro.jpg
  • nome-del-prodotto-brand-dettaglio.jpg

Il titolo

Subito dopo le immagini la cosa più importante è il titolo. Il titolo deve avere una struttura precisa che risponda a qualsiasi intento di ricerca. Il cliente potrebbe cercare “vernice spray” oppure “vernice per acciaio” o ancora “vernice antigraffio” piuttosto che “vernice duply-color”, capirai benissimo che le combinazioni di ricerca sono infinite e che i termini utilizzati potrebbero essere sempre più dettagliati. Questo non è un male: perchè più è precisa la ricerca più sarà facile essere trovati e più vicino sarà il cliente all’acquisto.

La struttura che ti consiglio è: TIPO PRODOTTO – NOME – BRAND – DA 1 A 3 CARATTERISTICHE – CODICE
Un esempio di titolo ben strutturato potrebbe essere:

Vernice spray per acciaio Basic Fondi – Dupli Color – Per esterni e antigraffio – Cod. 123456789

Elenchi puntati e descrizione

Amazon ci insegna che l’uso dei bullet point (cioè degli elenchi puntati) è fondamentale. Gli elenchi fissano le idee e invogliano alla lettura interrompendo il “wall of text” cioè il muro di testo che svoglierebbe la lettura di qualsiasi cosa.

Il consiglio che ti do è quello di creare per ogni prodotto un elenco puntato dai 3 a 5 punti, in maniera sintetica e chiara e con solo le informazioni principali. Poi, nella descrizione, avremo tutta la libertà di approfondire ed arricchire i contenuti per chi, tra i nostri visitatori, vorrà dedicarsi alla lettura.

La descrizione deve essere composta da brevi paragrafi e devi fare un buon uso del grassetto e del corsivo per enfatizzare le parti principali. Ricorda che molti utenti non leggono tutto ma solo le parti in grassetto e l’incipit di ogni paragrafo quindi è bene che ogni sezione, soprattutto quelle più lunghe, abbiano un testo in apertura o un titolo che ne riassuma il contenuto. Questo non aiuterà solo l’utente ma aiuterà molto anche i bot dei motori di ricerca che ispezionano il sito per indicizzarlo.

I prodotti correlati

Ogni prodotto deve essere collegato ad altri prodotti per aumentare la profondità di navigazione dell’utente… cosa vuol dire? Riprendendo l’esempio della vernice: dopo aver letto le informazioni su quel prodotto potrei potenzialmente essere interessato ad altri prodotti della stessa categoria (quindi altre vernici) o a prodotti complementari (tipo solventi, pennelli, ecc…)

Il nostro compito è semplificare la vita dell’utente quindi è bene inserire link ad altri prodotti che potrebbero interessare l’utente.

Spero di averti aiutato con questo articolo e spero che il traffico verso il tuo e-commerce aumenti rapidamente grazie a questi consigli. Se hai bisogno di un check più accurato non ti resta che contattarci!