,

I vantaggi della Marketing Automation

5 casi di applicazione reali di marketing automation con i nostri clienti

Quando si parla di marketing e aziende ci sono tantissimi imprenditori che faticano a fare il salto dalla teoria (strategie, tecniche, tool, metriche) alla pratica. La colpa non è certo loro: internet è pieno di guru che tendono a far sembrare facile ciò che facile non è. Vorremmo tutti acquisire, in poco tempo e senza sforzo, le competenze e le conoscenze necessarie a realizzare attività di marketing automation, o in generale campagne di marketing, in completa autonomia ma la realtà è che sono attività complesse.

In ogni caso, il ruolo dell’imprenditore non deve essere quello di “fare” quanto quello di “saper fare” e soprattutto “saper delegare”: per questo motivo in questo articolo troverai 5 esempi reali di marketing automation, ovvero attività che i nostri clienti hanno delegato ai cervelloni informatici. Siamo certi che questi esempi ti aiuteranno a sviluppare idee reali per gli obiettivi che potresti raggiungere con queste azioni!

Aumento della reputazione: il caso del Bar Makumba

“Addirittura, la marketing automation per un bar?!”

Ebbene si: qualunque sia la dimensione della tua azienda, automatizzare alcune azioni fondamentali può fare la differenza tra successo e fallimento. Quando si parla di attività locali la cosa più importante da tenere in considerazione è il posizionamento in termini di local seo e la reputazione dell’azienda: niente può compromettere gli affari più di una pessima nomea o dell’impossibilità di essere trovati e contattati.

Per questo un ottimo esempio di marketing automation è quello applicato alla reputazione di una qualunque azienda: per Makumba abbiamo costruito un sistema semplice, veloce ed intuitivo che ha generato decine di recensioni a 5 stelle.

  1. Con un QR Code esposto nel bar chiediamo ai clienti di compilare un sondaggio online
  2. Un sistema automatico misura i punteggi delle risposte e, se sono superiori a 8 (l’equivalente di 4,5⭐), invita i clienti a lasciare una recensione
  3. Tutti i clienti che decidono di registrarsi vengono inseriti in una lista broadcast WhatsApp tramite la quale ricevono offerte e promozioni
  4. I feedback negativi vengono usati dal team del Bar Makumba per migliorare!

Una macchina automatica, semplice che ha centrato l’obiettivo portando il cliente a 4,7⭐ con 250+ recensioni (al 12 aprile 2022)!

Contatti felici di essere chiamati: il caso Snasto

Lo abbiamo approfondito anche nel nostro articolo dedicato: la marketing automation serve a personalizzare e arricchire l’esperienza dei nostri clienti.

Nonostante anche noi, come agenzia, ci troviamo spesso a soffrire della “sindrome dello scarparo” (quella del proverbio del calzolaio che poi va senza scarpe) abbiamo pensato di dare un tocco molto personale alle nostre email.

Da qualche settimana ogni azienda che si registra sul nostro sito riceve una serie di email che simula, in tutto e per tutto, la gestione da parte di uno dei nostri consulenti:

  1. una prima email di presentazione generale della nostra azienda
  2. una seconda email, a firma del consulente, che conferma al cliente che il suo contatto è stato ricevuto e che verrà contattato presto
  3. un questionario, facoltativo, per profilare ancora meglio il nostro cliente e arrivare preparati al primo contatto

Tutto questo ha un effetto prorompente: il cliente sa che ci stiamo prendendo cura di lui, ha diverse opportunità per “memorizzare” il nostro brand e dunque è felice di essere ricontattato nelle ore seguenti.

Diversamente, come spesso accade, avremmo molto facilmente a che fare con persone che si sono dimenticate di essersi registrate o che non hanno grandi aspettative dalla nostra telefonata.

Clienti super fidelizzati per il tuo e-commerce: cliente Top Secret

Per questo esempio il cliente è top secret, ma la procedura è chiarissima: impariamo da ogni acquisto cosa piace di più ad ogni cliente. Sembra fantascienza, ma già oggi è possibile creare degli schemi che permettono a un sistema automatico di imparare i gusti e le abitudini dei nostri clienti online.

Per questo importante brand di cosmetica abbiamo fatto esattamente questo: combinando questionari e dati di vendita abbiamo una sequenza di email che ha triplicato il tasso di riordino (dal 12% al 35%) fidelizzando tantissimo le clienti!

La sequenza qui è meno lineare ma il funzionamento è comunque semplice:

  1. invitiamo ad arricchire gli ordini prima della spedizione, consigliando i migliori prodotti correlati a quelli già ordinati. Le clienti percepiscono un risparmio (non pagano spedizione aggiuntiva) e per noi è una grande opportunità.
  2. in base al prodotto ordinato stimoliamo l’uso costante del prodotto e prepariamo la cliente al riordino
  3. quando si approccia la data di “esaurimento” naturale del prodotto acquistato inviamo i primi solleciti per un riordino
  4. passata la data di esaurimento inviamo un coupon valido solo 24h per ordinare con un importante sconto
  5. dopo il riordino chiediamo una recensione o un tag sui social e, in caso di profili molto seguiti, proponiamo la partecipazione al programma ambassador

Qui siamo già ad un livello più alto e completo, tuttavia questa è la vera marketing automation: in ogni momento, persino ora mentre leggi questa frase, il sistema sta lavorando per aumentare le vendite e prendersi cura di ogni cliente.

Miglioramento del servizio clienti: il lavoro per Nardelli Car Service

Per molti sarà scontato ma è importantissimo ricordarsi sempre che possiamo automatizzare solo i processi, non “l’improvvisazione”. Per crescere e migliorare tutte le aziende devono strutturare dei processi interni, così da poter garantire la qualità e la cura necessaria a soddisfare ogni cliente.

Quando abbiamo processi efficaci allora possiamo approfittare della marketing automation per alleggerire i nostri collaboratori dei task più ripetitivi.

Un esempio? Nardelli Car Service, importante carrozzeria e officina meccanica, gestisce un volume tale di clienti da avere necessità di inviare a tutti informazioni pre, durante e post intervento in officina.

I processi che abbiamo automatizzato prevedono, tra le altre cose:

  • promemoria prima della consegna dell’auto in officina
  • informazioni automatiche sullo stato di avanzamento dei lavori
  • notifica della disponibilità dell’auto al ritiro
  • sondaggio di soddisfazione per l’intervento ricevuto
  • riepilogo e invio di allegati per garanzia/libretto manutenzione elettronico

All’apparenza queste azioni non hanno un impatto diretto sulle vendite, tuttavia chi ha più a cuore l’esperienza che offre ai propri clienti sa che la migliore pubblicità è la soddisfazione dei clienti.

Vendite automatiche di Corsi Online: Bussolastar

Un altro settore in cui la marketing automation può mettere in condizioni un team piccolo di fare un grande lavoro è quello della formazione e, più in generale, degli infoprodotti.

Un infoprodotto è, in gergo tecnico, un prodotto di natura immateriale o semi-materiale (ebook, libro in autopubblicazione, corso online, webinar) che, una volta realizzato, può essere venduto virtualmente all’infinito generando, di conseguenza, enormi guadagni anche se venduto a costi decisamente contenuti.

Con Bussolastar, una delle aziende più importanti nel settore della formazione specializzata a commercialisti e consulenti aziendali, abbiamo progettato una vera e propria customer journey quasi completamente automatizzata!

Eccola spiegata:

  1. Il primo step è attirare decine di utenti al giorno attraverso un ebook gratuito sul controllo di gestione
  2. Il secondo step è una sequenza intelligente e temporizzata di email che assistono il cliente nella consultazione dell’ebook, nella risposta alle domande più frequenti e nella comprensione del grandissimo potenziale di questa specializzazione
  3. A fine percorso di nurturing (nutrimento), il viene informato dell’esistenza di un Corso Avanzato in Live Streaming con possibilità di interagire e tantissimi servizi complementari: a questo punto scatta la vendita del corso, che è un appuntamento fisso mensile.
  4. Tutti i contatti accumulati nelle settimane precedenti, anche se non dovessero acquistare il corso “al primo giro”, rimangono comunque in liste profilate e utilizzate costantemente attraverso un mix di informazioni e promozioni

Cosa possiamo dedurre da questi esempi?

Molti imprenditori fanno fatica ad ammetterlo, tuttavia la realtà è che ogni giorno decine di clienti vengono trascurati per mancanza di tempo, per imprevisti, per urgenze. Pensa all’ultima settimana: immagina se avessi avuto un modo di legare a te tutti i clienti che hanno interagito con la tua azienda e la certezza che questi clienti sarebbero stati accompagnati all’acquisto e stimolati periodicamente anche dopo.

Attivare un sistema di marketing automation significa moltiplicare il risultato delle tue attività di marketing.

Produce clienti che si sentono coccolati. Produce clienti che parlano di te e della tua azienda. Produce un forte impatto positivo sulla tua reputazione. Produce, nella maggior parte dei casi, un aumento immediato delle vendite.

10 anni fa bastava essere su Facebook per avere una marcia in più. Oggi i tuoi clienti vogliono sentirsi importanti, curati, coccolati, informati… L’asticella si è alzata e cercare di fare tutto da soli è impossibile. Non puoi passare le notti a rispondere ai messaggi dei clienti… E non ha senso che tu lo faccia: fallo fare alla marketing automation.

Ultimi articoli

contattaci

Vuoi approfondire l'argomento?

Lasciaci il tuo numero e ti chiameremo noi!

ti piace questo articolo?

SCOPRI COSA POSSIAMO FARE PER TE!

richiedi

Consulenza Gratuita

Una videocall di 45 minuti nella quale scoprirai insieme a noi se il Fondo Imprese Creative fa per te e come potremmo sfruttarlo.

candidati

Invia la tua candidatura

3 info e il tuo CV:

candidati

Invia la tua candidatura

3 info e il tuo CV: